La struttura del tappeto orientale

struttura del tappeto orientale

L'ordito — la struttura del tapetto è formata dall'ordito. Ci sono i fili paralleli (detti catene), che formano il fondamento per i nodi. Il generale delli tessitori usano il cotone. Il cotone viene generalmente usato per le catene e la trama. I tappeti orientali con la struttura in cotone sono più pesanti, più compatti e, se il cotone è protetto dall'umido, più resistenti di quelli in lana.In certi incontri, da qualche elevatori e tessitori nomadi si usa di preferenza la lana invece di cotone, per l'ordito come per il rimpieno.

Il rimpieno si trova nel mezzo del tapetto, sotto e sopra i fili dell'ordito, serrando le trame tra loro. Le principale materie prime usate nel rimpieno sono tre: la lana,la seta e il cotone. Il rimpieno di struttura molto semplice è fissato al suolo con dei picchetti, alle quali vengono allacciati i fili dall'ordito. Questo rimpieno rinforza i nodi e determina la solidità.

I nodi constituiscono l'ordito del manufatto e sono fissati (ogni nodo su due catene). Esse formano le frange e costituiscono il supporto principale del tappeto.

Il cimometro laterale una volta completata la fila longitudinale dei nodi, passa al successivo filo della trama e prosegue allo stesso modo fino a completare il tappeto.In fatti ci sono i nodi partendo dal basso che rinforzano la solidità del tappetto e che servano a trattenere i nodi.

Il bordo finale (la tecnica del Kilim) in genere per questa fascia del tanti tappeti si utilizza la tecnica del kilim. all'ordito si intrecciano trame che vengono fatte passare sopra e sotto le catene, serrando le trame tra loro.

La frangia serve per serrare i nodi e la trama.La frangia è formata dei nodi che sono già fissati tra loro. Una volta completata la frangia con i nodi, passa alla successiva fascia della trama e prosegue allo stesso modo fino a completare il tappeto.

Parte principale del telaio meccanico e altri vari accorgimenti

tappeti orientali telaio

Quelle macchine (detti "telai" meccanico) che sono maggiormente utlizzati anche ai giorni nostri ci sono i telai verticali. Oggi ancora i tribu nomadi del'Aghanistan,della Turchia e anche in Iran utilizzano dei "telai"orrizontali (portatili) mobili che sono facili da smontare e da trasportare; Il telaio verticale di struttura molto semplice,è formato da due pali verticali in legno ai quali sono fissate due travi trasversali, una in alto e una in basso, alle quali vengono fissati i fili dell'ordito.Servendosi di un palo (liccio) collegato con i fili dell'ordito, il discernatore dei fili della trama crea così quello spazio necessario a fare passare il filo. Il discernatore consente di consente di realizzare più tappeti alla volta e viene usato per la creazione di tappeti più pregiati e di maggiori dimensioni. Oggi i moderni ateliers utilizzano dei cilindri mobili che consentono l'arrotolamento del tappeto per seguire l'avanzamento dell'opera e modificarne la lunghezza a volontà.

Strumenti del'artigiano dei tappeti orientali

Strumenti del'artigiano dei tappeti orientali

Per il lavorazione dei tappeti orientali si sono continuati ad utilizzare i semplici strumenti dei tempi antichi artigianali. Per tagliare i fili viene utilizzato il coltello,detto "gollab"(il primo strumento sulla foto), che può essere dritto o ricurvo oppure può avere alle estremità un uncinetto per fare i nodi. L'altro strumento come la lama se usa per il primo taglio dopo l'esecuzione del nodo; le forbici, che ricordano quelle dei sarti e possono avere varie dimensioni- lunghe, ricurve, grosse - e che sono usate per la rasatura.Il pettine in legno o anche in metallo che serve per serrare i nodi e la trama. Una volta terminata la pettinata il tappeto devo essere rasato.Con l'aiuto di una cesoia speciale, l'artigiano devo tagliare la superficie del tappeto. La cesoia è generalmente ricurva, per ottenere una superficie soffice ed uniforme. Come il pettine e anche come il coltello, la cesoia richiede il lavorazione assai delicata perche si tratta dell'una eccezionale abilità.Infatti, il lavorazione del tappeto è un processo lungo e laborioso più è bassa la rasatura più il tappeto è pregiato perché risaltano i particolari del disegno.