Tipi di Tappeti —> Tappeti Persiani

Tappeti Baluchi

tappeti baluchi

Sui principali mercati del Khorasan è possibile trovare manufatti tessuti dal gruppo tribale dei Baluchi, una popolazione di origine incerta, tra le più temute per la sua bellicosità, oggi insediata in molte zone dell'Iran, soprattutto nell'arido territorio del Sistan va Baluchestan, in Afghanistan e in Pakistan, Nell'Ottocento il sovrano persiano Nadir Scià costrinse i Baluchi a migrare verso nord per contenere l'autonomia dei gruppi turkmeni e degli Uzbeki. Per questo motivo nei loro manufatti ritornano decori e caratteristiche esecutive diffuse tra le popolazioni del Turkestan.
Fino a qualche decennio fa la produzione baluchi godeva di una scarsa considerazione presso intenditori e collezionisti, per cui sono andati persi gli esemplari realizzati prima della seconda metà dell'Ottocento.
Tuttavia, imparando ad apprezzare le lievi differenze cromatiche e i severi disegni dei tappeti Baluchi, ci si accorge che possiedono un sottile fascino che li rende degni di essere annoverati tra i più significativi esempi delle produzioni tribali.

tappeto baluch Caratteristiche Tecniche e materiali

Le lane, sempre di ottima qualità, vengono utilizzate sia per la trama che per l'ordito; quest'ultimo, però, talvolta può essere in cotone. Qualche esemplare viene realizzato interamente in seta, mentre si ricorre al pelo di capra per eseguire la cimosa. I formati sono piuttosto piccoli e annoverano anche sacche, contenitori di vario tipo e kilim.

Caratteristiche Iconografiche

Le decorazioni hanno in parte risentito dell'influenza degli stilemi persiani, imitando motivi boteh, mina khani, mehrabi, che vengono però riproposti con un'austera stilizzazione. Molto diffusi anche gli elementi iconografici turkmeni, con gul maggiori e minori di varia tipologia.

Colori

Sono decisamente cupi, quasi tetri, al punto da compromettere talvolta lo stesso nitore dei disegni; non per niente alcuni esemplari sono denominati "opere nere" (siali kar). Prevalgono i rossi scurissimi, i blu notte, i marroni testa di moro e i verdi cupi, con qualche macchia color crema.