Tipi di Tappeti —> Tappeti Turchi

Tappeti Istanbul e Kumkapu

Tappeti Istanbul e Kumkapu

Istanbul è spesso considerata la città del tappeto, ma questa denominazione è corretta solo dal punto di vista commerciale. Infatti nel coloratissimo bazar della grande metropoli affluiscono manufatti di svariate parti dell'Anatolia e qui si possono acquistare esemplari in grado di soddisfare ogni tipo di gusto. Istanbul invece non è mai stata un'importante produttrice di tappeti ma, alla sua periferia, non lontano dalla zona dove sorge il superbo palazzo del Topkapi, vi è il sobborgo di Kumkapu (porta d'oro), famosissimo nel secolo scorso per i capolavori di rara bellezza prodotti nelle sue manifatture.

Caratteristiche Tecniche e materiali

Esperti tessitori armeni provenienti delle regioni di Sivas e di Kayseri furono in grado di realizzare pregiati tappeti di seta, finemente annodati anche con fili d'oro e d'argento.

Tappeti Istanbul e Kumkapu Caratteristiche Iconografiche

I decori dei gloriosi tappeti di Kumkapu si rifanno ai motivi floreali di gusto safavide, interpretati però con un tocco di originalità dai creativi maestri locali, di cui si possiedono ancora splendidi esemplari e alcuni cartoni utilizzati per i disegni. Zareh, per esempio, è famoso per ie sue preghiere, che spesso sviluppano il caratteristico motivo del mehrab a testa di sultano; Tossounian invece, agli inizi di questo secolo, ha realizzato tappeti che riprendono il tipico motivo safavide ad animali, con bordure decorate da raffigurazioni delle Pari, divinità femminili dell'Olimpo persiano.

Colori

I colori non si discostano da quelli prescelti per gli Herekè.

Il taccuino dell esperto

Durante la seconda guerra mondiale le manifatture hanno interrotto la loro attività, che non è più rifiorita, facendo confluire manodopera e tradizioni del passato nella produzione della vicina Herekè.