Tipi di Tappeti —> Tappeti Caucaso

Le steppe del Mogan

tappeti mogan

Attribuire a quest'arida zona del Caucaso sudorientale una particolare produzione di tappeti è una scelta che si richiama a una consuetudine di catalogazione, ma che non può essere ancora dimostrata con certezza. La zona è abitata da gruppi nomadi e seminomadi di Curdi e Azeri, che da sempre si dedicano all'annodatura di manufatti.

Caratteristiche Tecniche e materiali

Eseguiti con tecniche rudimentali ma con materiali di ottima scelta, i Mogan hanno lane morbide e lucenti.

Caratteristiche Iconografiche

In queste zone si realizzano manufatti di impianto simile ai Talish, con disegni decisamente tribali, fra cui spiccano il gul di Memling o serie verticali di rombi scalari e uncinati. Diversi influssi culturali delle zone al confine hanno fatto nascere anche elementi derivati dai Ganjè, dai Daghestan e dagli Shirvan, con disegni minuziosi costituiti in genere da ottagoni riempiti da stelle, svastiche, losanghe e fiorellini. A volte si trovano anche interi campi costellati da decori di origine zoomorfa. Le bordure sono in genere a becco d'aquiia e i disegni creano un pregevole effetto plastico.

Colori

I cosiddetti Mogan hanno sempre una policromia che predilige tonalità pastello. Molto diffusi il giallo, il blu inteso e il bianco avorio, a cui si affianca tanto rosso estratto dalla cocciniglia.