Tipi di Tappeti —> Tappeti Turkestan Occidentale

Tappeti Saryk

Discendenti forse dalla tribù dei Salor, dopo aver dominato su di un'area dell'emirato di Bukhara, nella seconda metà dell'Ottocento i Saryk vennero cacciati dai Tekè, che li spinsero nell'oasi di Pendeh, da cui a loro volta cacciarono i Salor.

Caratteristiche Tecniche e materiali

Tutti i manufatti Saryk hanno struttura e vello in lana, ma cotone e seta possono comparire nella realizzazione di alcuni dettagli. L'annodatura ha una densità media meno fitta rispetto agli esemplari Salor.
Anche sul manufatti Saryk compaiono ampie fasce di testata con caratteristiche de! tutto simili a quelle realizzate dai Salor.

Caratteristiche Iconografiche

L'espressività Saryk tende a una certa esuberanza formale, avvertibile pure nel loro gul principale, delimitato da un profilo quadrangolare a 24 minuscoli lati, con un interno diviso in 4/4 decorati da motivi simili ai gulli-gul. Alla fine del XIX secolo i manufatti divennero sempre più scadenti, con disegni fitti e non selezionati, talvolta di derivazione Salor. In torbe e chuval si risente con evidenza l'influsso di disegni Salor e Tekè, spesso alternati a piccoli decori cruciformi. Nelle bordure il motivo preferito è costituito da un fitto susseguirsi di triangolini policromi.

Colori

La loro produzione annovera rari esemplari settecenteschi davvero splendidi, di intensa e vivace colorazione, ottenuta su campi rossi con decori blu scuro, arancio, bianco e albicocca. Verso la fine del XIX secolo i manufatti divennero sempre più scadenti, con scuri colori sintetici.